Betelgeuse è la seconda stella più luminosa della costellazione di Orione, dopo Rigel, e, mediamente, la decima più brillante del cielo notturno vista ad occhio nudo.
Il suo nome deriva dall’arabo Ibtal al Jauzah, ovvero ‘la spalla del gigante ’ che per deformazione si è trasformata successivamente in Betelgeuse.
La sua distanza dalla Terra era stimata sino a pochi anni fa sui 427 anni luce ma recenti ri-misurazioni hanno suggerito un valore maggiore, pari a circa 600-640 a.l. Il diametro angolare misurato da Terra suggerisce, da questa distanza, che Betelgeuse sia una stella di dimensioni colossali, addirittura una tra le più grandi conosciute: il suo raggio misurerebbe circa 1000 volte il raggio solare.
Sebbene le sue dimensioni siano così spropositate, la sua massa invece non è altrettanto elevata come si può pensare. Essa, infatti, è solamente una trentina di volte quella del Sole e quindi, facendo un rapporto tra il suo volume e la massa, si ottiene un valore della densità incredibilmente piccolo: un metro cubo di materia di cui è composta Betelgeuse peserebbe non più di qualche centesimo di grammo, ovvero centomila volte meno di un metro cubo di aria.
Data la grande superficie radiante, Betelgeuse possiede anche una forte luminosità, oltre 135.000 volte quella della nostra stella, che la rende anche una tra le stelle più luminose in assoluto. E’ possibile che la stella concluderà la sua esistenza esplodendo in una supernova.
Betelgeuse si può distinguere con grande facilità anche dalle grandi città: è infatti la decima stella più brillante del cielo se vista ad occhio nudo; inoltre fa parte dell'inconfondibile costellazione di Orione, di cui costituisce il vertice nord-orientale, e spicca rispetto alle altre per il suo colore, un arancione intenso, che contrasta con l'azzurro tipico delle altre stelle luminose di quest'area di cielo. Betelgeuse inizia a scorgersi bassa sull'orizzonte orientale nelle serate tardo-autunnali (inizio dicembre), ma è durante i mesi di gennaio e febbraio che l'astro domina il cielo notturno, essendo la stella di colore rosso vivo più brillante dell'inverno. Il mese di maggio invece la vede tramontare definitivamente sotto l'orizzonte ovest, tra le luci del crepuscolo; torna ad essere visibile ad est, poco prima dell'alba, nel mese di agosto.
Betelgeuse si trova attualmente nelle ultime fasi della propria evoluzione: la fase di supergigante rossa, altamente instabile, è infatti il preludio all'estinzione dell'astro.
Data la sua grande massa, gli astronomi ritengono che la stella concluderà la propria esistenza esplodendo in una brillantissima supernova di tipo II. Non si sa con esattezza quando ciò avverrà; le opinioni sono differenti.
Nonostante la relativa vicinanza, si ritiene che le radiazioni emesse dall'esplosione di Betelgeuse non causeranno grossi danni alla biosfera del nostro pianeta.
Per via della sua luminosità nel cielo notturno e del suo colore rosso pieno Betelgeuse ha avuto una certa influenza sulla cultura e sulla mitologia di diversi popoli antichi e moderni. Il suo intenso colore rosso le ha fruttato numerosi epiteti bellici, come la Stella Marziale, e nell'astrologia è considerata foriera di onori militari o civili.

 











Dipingilo di nero
close

Nel 1566, nel bosco della Merlata, lungo la strada che da Milano conduce verso Varese e Como, viene catturata la banda dei Legorini, un gruppo di briganti che rapinavano e uccidevano i viandanti. Uno dei due capi, Battista Scorlino, riesce però a rifugiarsi nel vicino monastero della Certosa di Garegnano. Sulle sue tracce si mette frate Tommaso Chabod, membro dei Passaggisti, gruppo religioso bollato come eretico dalla Chiesa e disposto a tutto pur di recuperare il Theonoston Liber Sextus di Gerolamo Cardano, un libro contenente studi sulla resurrezione dei morti. A Milano, ai giorni nostri, Diego Soriano, professore all’Accademia di Brera, inizia a interessarsi agli strani omicidi avvenuti di recente in città. I delitti sono collegati dal fatto che ognuna delle vittime possedeva un frammento di un affresco dipinto sul muro di un’osteria demolita a metà anni Cinquanta (la Melgasciada) e che si credeva perduto. Con l’aiuto della compagna e allieva, Elena, e della bibliotecaria Matilde, Soriano scopre che l’osteria era stata in passato il rifugio dei Legorini, che l’affresco raffigura il patto di sangue tra i capi della banda, e contiene criptiche informazioni sul nascondiglio del Theonoston.

PREZZO € 16,00
PAGINE 480
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-025-1

Le ceneri di Ovidio
close

Di Ovidio, il grande poeta di Sulmona, si sa poco o niente, salvo rapidi ed elusivi accenni che lui stesso affida ai propri versi. Si ignora, per esempio, il vero motivo per cui Ottaviano Augusto ne dispose l'espulsione da Roma e la relegazione nelle fredde regioni a nord del Ponto Eusino, e ne trascurò successivamente, con un gelido silenzio, le richieste di perdono. Ovidio finì i suoi giorni nell’ esilio di Tomi, tormentato dal sogno di un ritorno che non ci sarebbe stato. Dal buio, più o meno totale, intorno alla sua esistenza nasce questo romanzo nel quale l’autore utilizza ipotesi, congetture e finzioni avvolte in un alone di verità, avvalendosi di documentazione accurata della vita a Roma nell'epoca augustea, coi suoi intrighi di potere e la sua corruzione, così simile a quella contemporanea, con le bassezze di ricchi e cortigiani e l'insensibile rozzezza della sua numerosa plebe. La struttura del romanzo ha un doppia binario narrativo: Labano, il liberto che aveva accesso allo studio e alla vita spirituale di Ovidio, che racconta in prima persona (infine porterà le ceneri del poeta alle porte di Roma, come lui desiderava). E poi “il Narrante” oggettivo che riferisce in terza persona, utilizzato per descrivere ciò che Labano ignora e al tempo stesso gli eventi e i costumi di allora.

PREZZO € 14,00
PAGINE 320
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-023-7

Lowelly il mago
close

Una storia lunga secoli e secoli, iniziata in un tempo molto lontano quando il Regno di Andrè di Roccianera sta per essere distrutto dalla furia devastatrice di un esercito nemico guidato dal feroce Ondo, Signore delle Terre Fredde. E Ultimo, un giovane contadino che cerca di raggiungere la Città Grigia, fortezza del suo Signore, e trova in un bosco un pezzo di legno dove è incisa una sconosciuta e misteriosa parola.
Comincia così l’avventura che trasformerà Ultimo nel potente e immortale Mago Lowelly e il Regno di Andrè di Roccianera e dei suoi discendenti in un Regno felice, nascosto al mondo degli uomini e governato dalla Magia. Ma il passato ha radici profonde e misteriose: un giorno qualcosa di oscuro minaccia quelle Terre e costringe Lowelly a tornare indietro in un tempo dimenticato e scomparso. Una bambina che sta facendo volare il suo aquilone sulla spiaggia vede nel cielo una strana nuvola con la forma di un drago, una nuvola minacciosa e immobile. Il mondo sta cambiando, il Regno trema. Lowelly è il Guardiano del Regno, solo lui può comprendere quello che sta accadendo, solo lui può salvare quelle Terre dalla violenza di una guerra.
Per farlo, deve andare incontro al mistero, al destino e all’amore. 

PREZZO € 16,00
PAGINE 400
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-026-8

Da Pericle a Papadimos
close

Suddiviso in due sezioni fondamentali, il volume “Da Pericle a Papadimos” racconta sia dell’esperienza autobiografica dell’autore, legato alla Grecia da oltre trenta anni dove si è definitivamente trasferito nel 2008, sia della storia, spesso misconosciuta e travisata, di questo Paese che dai fasti dell’antichità in parte frutto di faziose interpretazioni, è approdata allo sfacelo odierno attraverso secoli di dominazioni che hanno poi lasciato il campo libero ad una democrazia immatura, istintiva, spesso esercitata con sistemi più consoni a certo clientelarismo totalitario che non al difficile equilibrio fra diritti e doveri. La storia, nei vari capitoli, ci mostra dunque non il clamore della battaglia ma le vicende sociali, le conseguenze che hanno gravato su una popolazione che ha fatto, nei secoli, della sopravvivenza, il proprio obiettivo e della diaspora la propria salvezza e che oggi, ubriaca di denaro e di libertà, ha manifestato tutta la propria, in parte incolpevole, immaturità. Così come nell’antichità fu fucina illuminata ed illuminante di esperimenti democratici, oggi diviene simbolo e monito, in particolare per la vacillante Europa, di quanto possa accadere in mancanza di equilibrio, di equità e, soprattutto di principi che non siano unicamente sperimentazioni finanziarie. Un saggio di grande attualità che ci aiuta a capire meglio quello che succede oggi in Grecia, un Paese così vicino al nostro, e non solo geograficamente.
Prefazione di Umberto Cecchi.

PREZZO € 14,00
PAGINE 280
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-024-4

Il fiume della prepotenza
close

Esiste la storia di tutto, ma non della prepotenza, che questo libro ricostruisce per la prima volta. Dai greci ai giorni nostri. Perverso capolavoro: per circa 1500 anni nelle lingue occidentali è mancata persino la parola capace di indicarla.
(Ri)emerge solo verso la metà del Diciassettesimo secolo. E perché non prima e non dopo?
Il fiume della prepotenza è una rilettura della storia secondo un nuovo parametro.
La prepotenza domina oggi la Terra: così il 10 per cento dei più abbienti possiede oltre l’85 per cento della ricchezza globale. E i risultati si vedono.
L’alternativa è costruire l’equilibrio, fra persone e popoli, fra esseri umani e natura. L’unica prospettiva autentica affinché l’umanità possa guadagnarsi il futuro.

PREZZO € 10,00
PAGINE 212
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-020-6

Quattro gialli del nord est
close

Questa serie vuole essere la ricostruzione storica di ingiustizie sociali e giudiziarie. L’organizzazione O, finita poi in Gladio, ha nascosto per anni oltre settemila soldati; la fine del Gruppo Saccarifero Veneto è stata un esproprio politico. Una “saga” all’Università con il direttore di una Clinica, la compagna vice, tre figli ed un cugino anch’essi vice e tutti i ricercatori a guardare. Le valvole cardiache killer sono state impiantate su pazienti in cambio di tangenti e hanno ucciso i malati.
Dalla prefazione di Sabino Acquaviva: un libro che racconta in maniera diversa da solito l’altra Italia. Lava racconta obiettivamente alcuni drammatici eventi che descrivono un’altra Italia, quasi sconosciuta, perché normalmente raccontata in modo superficiale, oppure nascosta o deformata per ragioni politiche, culturali, giudiziarie… Per questa ragione ritengo sia molto importante la lettura di un libro che aiuta a capire, oltre ogni ipocrisia le caratteristiche essenziali, dell’Italia intera.

PREZZO € 12,00
PAGINE 236
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
ISBN 978-88-6349-022-0

Pensiero libero
close

“Ho potuto frequentare la scuola di un grande maestro come Giovanni Marcora - un politico che ha fatto la guerra partigiana, poi l’imprenditore, dagli ideali molto forti - e ancora oggi, in tempi di deboli voci, sento la mancanza di personalità come la sua. Vivo un Paese politicamente privo di nerbo, disorientato negli ideali, apparentemente appagato e dunque a disagio nel riconoscersi sui terreni della crisi, portato a cercare protezione piuttosto che a liberare risorse ed energie. E’ venuto meno un pensiero forte.
La politica democratica, quella retta dalla base, è l’unica che può tornare a fungere da scuola per la classe dirigente del Paese con la quale, poi, può chiedere che venga riconosciuta la sua fondamentale professionalità per creare le soluzioni sulle richieste dei Cittadini.
Il dovere della politica è di innalzare il livello e la qualità della motivazione che sta alla base di un progetto. E’in questo gesto che ritroveremo la speranza che i nostri cuori stanno smarrendo e gli occhi nuovi per guardare al futuro di cui abbiamo diritto.”

PREZZO € 12,00
PAGINE 120
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
ISBN 978-88-6349-021-3

Comodo, silenzioso, vicinanze metrò
close

È un annuncio surreale quello che un lunedì come tanti compare sul Metroquadro, rivista milanese di inserzioni immobiliari: una vecchia contessa caduta in miseria mette in vendita un loculo cimiteriale della tomba di famiglia al Monumentale di Milano.Il cliente ideale? Secondo lei il pendolare che, intrappolato ogni giorno sui treni sovraffollati che fanno la spola tra Milano e l’hinterland, troverà in quell’offerta la soluzione ai suoi problemi. Almeno fino a quando l’anziana morirà. Allora, e solo allora, l’inquilino dovrà restituirle la dimora del suo eterno riposo. Colpevole della svista che ha permesso la pubblicazione dell’inserzione è Federico Plomb, impiegato alla redazione del Metroquadro e pendolare lui stesso. Dopo aver rischiato il licenziamento per questo errore, Federico assiste inerme alle reazioni a catena che ha innescato, a partire dall’atteggiamento dei media che, dapprima interessati al lato folkloristico della vicenda, ne fanno poi oggetto di serie discussioni nei talk show. Ha inizio un nuovo fenomeno: i milanesi che possiedono un loculo trovano l’idea della contessa ottima per guadagnare, e i pendolari, stanchi delle risse quotidiane per un posto sul treno regionale, rispondono alle inserzioni. E comprano. Le leggi di mercato fanno il resto. È il boom di un nuovo mercato immobiliare. Persino Federico Plomb, l’unico che sembra considerare tutto questo una follia, in breve si convince ad acquistare un loculo al Cimitero Monumentale. Ma gli imprevisti lo aspettano dietro l’angolo. Tra precarietà, lavanderie a gettoni, dirigenti esauriti, pesci rossi e cadaveri occultati, “Comodo, silenzioso, vicinanze metrò” è un tagliente ritratto della società moderna, un inno allo spirito di adattamento dalla conclusione grottesca e inaspettata.

PREZZO € 14,00
PAGINE 250
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-028-2

Non c'è Cuore
close

(CINICO RITRATTO DI SCUOLA)

La giovane insegnante precaria, Silvia Martini, è al suo primo incarico annuale nella Scuola “Edmondo De Amicis”, collocata in un quartiere periferico e multietnico della città di Torino. Si ritrova ad insegnare in una quarta primaria, una classe difficile da gestire che affronterà con i consigli dell’amica Mirella Sciascia, insegnante alle soglie della pensione. Molteplici saranno le vicissitudini che gli alunni della classe (tra cui la disadattata Pamela, il bullo Alessandro, la viziata Nicoletta e i tanti alunni stranieri), ma a volte anche i colleghi, le faranno vivere, fino al concretizzarsi di un drammatico incidente. Evento che la colpirà profondamente nell’animo, inducendola a sentirsi indirettamente responsabile e a riconsiderare il proprio operato, raccogliendo del materiale, sull’anno scolastico trascorso, in un dossier che poi porgerà al Procuratore (e quindi al lettore) che si occupa del caso, sia per fornire un aiuto alle indagini, ma soprattutto per vedere assolta la propria coscienza.

PREZZO € 14,00
PAGINE 250
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-027-5

Giallo di zucca
close

Se il giallo all’inglese l’avessero inventato i ferraresi, probabilmente assomiglierebbe a questo. Una vicenda ironica e delittuosa che intende sottolineare un fatto: in provincia non si crepa solo di noia. E poco importa se l’investigatore non porta il trench e se il suo braccio destro ha quattro zampe: a volte le cose serie richiedono improvvisazione e senso dell’umorismo.
Sullo sfondo di una Ferrara in festa, un killer, sfigato ma con tanta buona volontà, appende per il collo un losco individuo, proprio lì, nella libreria del centro. Così, a suon di vittime, la vicenda ci condurrà a spasso per Ferrara, in compagnia di un fotografo della Scientifica costretto a riallacciare i contatti col parentado ferrarese: solo scoprendo l’autore di quell’omicidio, e di quelli che seguiranno, potrà salvare il buon nome dei suoi familiari, presunti colpevoli di una faida libresca.
Tra gare di sbandieratori e aperitivi, dalla Ferrara da bere a quella dei sobborghi, dalla Caritas locale alla Sacca di Goro, l’ambientazione reale e i nomi – storpiati ma non troppo – di alcune location permetteranno al lettore di passeggiare, e investigare, assieme ai protagonisti.
E poi gattare, poliziotti imbranati, un commissario privo di scrupoli e dalle pessime maniere, ragazze in abiti succinti e indizi che rimandano ai personaggi delle fiabe.
Un giallo all’inglese in salsa ferrarese che vuole essere un omaggio a Ferrara e alla ferraresità dei suoi abitanti.

PREZZO € 14,00
PAGINE 238
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN  978-88-6349-029-9

Virginia
close

Virginia è una donna maliziosa, crudele, misteriosa. Vive attraverso le voci degli uomini che l'hanno veduta, sfiorata, amata. E il romanzo che la vede protagonista non è un romanzo di genere: non un giallo, anche se c'è un omicidio-suicidio, non un romanzo storico, anche se in gran parte ambientato nel '26. E' una storia iniziatica, poiché racconta le prime esperienze amorose del giovane Filippo Taluto, detto Fifì. Ma è anche una storia di maturità, di gioia e di delusione, intorno al rapporto uomo-donna, dai sedici agli ottanta anni.

PREZZO € 14,00
PAGINE 176
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-034-3   

 

Con il passo del lupo
close

In una località balneare semideserta, il commissario Tony Prosperi arresta Lucio Cansino, un suo collega.
Inizia così un lungo interrogatorio, al chiuso di un ufficio, durante il quale si svelano le ragioni dell’arresto.
Nello svilupparsi di un confronto serrato, emergeranno i contorni di una vicenda criminale che vede al centro due delitti.
Uomo mediocre, senza convinzioni e senza vero pentimento, Cansino spiegherà le ragioni delle sue azioni a un Prosperi sbalordito e quasi rattristato dall’ovvietà del delitto.
Un romanzo inquietante, serrato, magistralmente orchestrato, che celebra il trionfo della banalità del male.

PREZZO € 14,00
PAGINE 172
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN  978-88-6349-032-9

Life on loan
close

La vita di Clara Scardi è stata sconvolta dalla scomparsa del marito, ricco finanziere, il cui corpo non è mai stato ritrovato. A seguito della tragedia che l’ha colpita, Clara, che non ricorda nulla del proprio passato, vive in una condizione di apatia, mentre il suo patrimonio è gestito da un curatore, il dott. Varosi.
Nel frattempo, l’avvocato Mario Valadier si trova ad affrontare l’inspiegabile scomparsa della moglie Emma. L’ispettore Bertoli conduce delle indagini infruttuose, credendo più a una fuga d’amore che a un omicidio o a un rapimento. Clara, intanto, in seguito a un nuovo choc, si convince di essere vittima del diabolico piano di una ramificata organizzazione criminale. Inizia così una rocambolesca battaglia per la sua sopravvivenza che la porterà a intrecciare la sua vita con quelle di Mario e di Emma.
Di chi o di che cosa è vittima Clara Scardi? Che fine ha fatto Emma Valadier? Ambientato nella Milano dei nostri tempi, Life on loan, primo romanzo di Rossana Balduzzi Gastini, è una storia adrenalinica che ruota intorno alla figura di due donne: Clara ed Emma; privilegiando il colloquio diretto tra i personaggi e la esteriorizzazione del loro pensiero, l’autrice porta il lettore a trovarsi dentro la storia e a vivere le emozioni e le tensioni dei protagonisti, procedendo di mistero in mistero, senza concedergli tregua, dal momento che in questo libro nulla è come appare.

 

PREZZO € 14,00
PAGINE 172
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN  978-88-6349-030-5

Ten - xtnd
close

Dire quando è nata la mia passione per questo mestiere è difficile, lo faccio da sempre ... ma tuttora amo molto la cucina.

Sono nato in Francia da genitori calabresi, e questo traspare senza dubbio dai miei piatti. Le mie proposte sono fondamentalmente tradizionali, la mia identità è italiana e le basi della tecnica sono francesi. Un tocco in più lo danno le esperienze lavorative all'estero, che hanno inevitabilmente modificato il mio modo di esprimermi tramite la cucina.

Dopo la Francia, dove ho studiato e ho avuto le mie prime esperienze nella ristorazione stellata, ho continuato la mia crescita in Italia: prima all'Enoteca Pinchiorri, poi al Rossellinis dell'Hotel Palazzo Sasso, dove ho ottenuto la prima stella Michelin.

All'estero mi sono spostato In Inghilterra, Giappone, Malesia, Thailandia... terre e culture che con piacere ripropongo nei miei piatti.

Poi Il Pagliaccio, la mia creazione, che ho potuto far nascere assieme a Marion Lichtle e che mi ha dato sempre più soddisfazioni, tra cui la seconda stella Michelin. Al Pagliaccio esprimo la mia creatività tenendomi radicato alla tradizione e dandogli allo stesso tempo la mia personale interpretazione, tramite contaminazioni, o attraverso la presentazione del piatto. E così, come i miei piatti sono nati dai viaggi, allo stesso modo cerco di far vivere l'esperienza del viaggio anche a chi assaggia le mie creazioni. Il Pagliaccio sono io, la mia cucina è il mio costume di scena.

Anthony Genovese


Generazione MM
close

STORIA DI UNA GIOIOSA ANARCHIA TELEVISIVA

Con interventi di: Massimo Fini, Biagio Antonacci, Omar Pedrini, Isa B, Michele Ferrari, Domenico Liggeri.

Che generazione è la generazione Match Music? Quella delle discoteche o quella della musica italiana? Dei creativi di provincia o dei budget da metropoli? Probabilmente di tutti questi elementi fusi assieme. Un fondatore, pochi collaboratori, entusiasmo, voglia di sperimentare, concerti su spiagge libere, eventi, nuovi modelli di business. Match Music è riuscita a coinvolgere artisti affermati con la formula “puoi dire e fare quello che vuoi”. Forse più che un progetto artistico Match Music è stata un’avventura a tempo determinato, una di quelle che sai che sicuramente prima o poi finiranno e che quindi devi berla tutta fino in fondo dando il meglio di te per assaporarne ogni istante.

I protagonisti di questa avventura raccontano in questo libro un periodo della loro esistenza seguendo l’onda dei ricordi con la coscienza di aver vissuto un’esperienza irripetibile.

PREZZO € 18,00
PAGINE  164
FORMATO  22 x 22 cm
LEGATURA  brossura cucita
COPERTINA  con alette
ISBN  978-88-6349-031-2

Yes, she Cannes
close

«Dove credi di andare? Il nostro lavoro è appena cominciato».

«Come può credere che rimarrò qui impassibile ad osservarla ridere di me e compiacersi dei miei difetti?».

«Ridevo felice dei tuoi progressi, cara. Sei riuscita a superare la prova più difficile, mostrarti nuda davanti ad una giuria spietata. E non parlo di me.Ognuno di noi è giudice di se stesso, il giudice più inflessibile che possa mai esistere».

Spumeggiante, irriverente, ironico, passionale, erotico, commovente; un romanzo che sa unire sapientemente leggerezza e profondità, intrigando il lettore fino all’ultima pagina. Sullo sfondo di una Cannes mondana, una storia al femminile vivamente consigliata anche ad un pubblico maschile

PREZZO € 14,00
PAGINE 293
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-037-4

Benvenuto Fagiolino
close
Con due gocce inizia e con due gocce finisce questa storia che altro non è che il cerchio della vita. Nove mesi da leggere tutti d’un fiato, seguendo le fasi lunari e non il classico passare del tempo, facendosi cullare da sogni, paure, speranze, canzonie domande che non sempre trovano una risposta.Per la prima volta però, a parlare così da vicino di quest’attesa e di una pancia che cresce è un papà e non una mamma. Un papà che cerca forse di recuperare, senza riuscirci, quei nove mesi di vantaggio che le mamme hanno sempre. Un papà che ci invita a sorridere, a commuoverci, a pensare, seguendo il passaggio da un “Fagiolino” a una splendida bimba che ha rubato tutto il rosa al mondo. Alla fine una canzone da imparare e da cantare a chi bambino è oggi o comunque lo è stato...
Diario di un papà in attesa con cd allegato il CD Nina Mamma cantato da Cecilia Gasdia.

PREZZO € 16,00
PAGINE 206
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
COPERTINA con alette
ISBN 978-88-6349-036-7
Le Belle Addormentate
close

Al tramonto, in un silenzio apparente che si incolla alle vecchie pietre del paese, di colpo ti accorgi dell'incombente sagoma del Gran Sasso, che qui chiamano la Bella Addormentata. E pensi al tuo viaggio nei paesi fantasma dell'Italia perduta, alle tante belle addormentate che aspettano da anni, da decenni, il bacio che le risvegli. E ti senti parte del loro steso incantesimo.
Antonio Mocciola, giornalista e narratore, porta il lettore con sé in un viaggio sconvolgente ed affascinante attraverso l'Italia perduta. Più di ottanta paesi abbandonati, dalle Alpi alla Sicilia, con le lororo storie perse nel secolo scorso. Paesi che non sono riusciti ad affacciarsi al nuovo millennio, ma che recano in loro le tracce di una modernità che per noi è già modernariato. Storie di calamità naturali, di frane e terremoti, di allagamenti e smottamenti, ma anche di natatlità azzerata, di emigrazione o di evacuazione volontaria, La morte di un paese ha tanti padri, ma ancor più figli. Sono i nuovi turisti, quelli che non si accontentano dei soliti itinerari e vogliono riscoprie le tracce di un'Italia istinta eppure ancora viva,  presente, emozionante.

 

PREZZO € 12,00
PAGINE 189
FORMATO 14 x 21 cm
LEGATURA brossura fresata
ISBN 978-88-6349-039-8

Vivere nel Seicento
close

Il Seicento è un periodo tanto affascinante quanto trascurato dagli studiosi. La società del terribile "secolo di ferro" è qui presa in esame sotto tutti gli aspetti. Il volume conduce il lettore attraverso la vita quotidiana in un momento storico fondamentale per il futuro della Serensissima e dell'Europa. L'autore contesta la frettolosa affermazione di un Seicento decadente, non solo per le gigantesche personalità culutrali europee di quel periodo, ma anche per quelle che hanno popolato la Repubblica Veneta, in un secolo che ha visto Venezia impegnata per circa cinquant'anni in guerre sul suolo italiano e sul proprio dominio da mar.
Un'accuratissima ricerca documentaristica sulla città di Treviso, dove microstoria e macrostoria si fondono.

 

PREZZO € 16,00

PAGINE 296

FORMATO 17 X 24

LEGATURA brossura fresata

COPERTINA con alette

ISBN 978-88- 6349-040-4

Maschio svegliati!!!
close

Qualcuno ha avuto il coraggio di dirlo! Sollevare questioni delicate sul difficile rapporto tra maschi e femmine, comporta il rischio di un’accusa di politically incorrect. Ma Domenico Maisto ha accettato la sfida. Con tono pungente, semplice ma diretto, a tratti irriverente, affronta le principali problematiche sui due sessi, con particolare tirata d’orecchi ai maschietti. 
Un pamphlet agile, scorrevolissimo, godibile e fruibile da tuttiPREZZO € 14,00

PAGINE 116

FORMATO 14 X 21

LEGATURA brossura fresata

COPERTINA flessibile

ISBN 978-88- 6349-041-1

Maddalena
close

Uno splendido affresco della Sicilia del ‘600, magistralmente “dipinto” da Domenico Cacopardo, che narra le vicende di Maddalena Afella, donna di grande carattere, sullo sfondo di una storia di miseria, di fatica e di dolore.

Un romanzo storico che restituisce colori, profumi e sapori di una terra amata e posseduta dall’autore, dove fa la sua non causale apparizione anche il Caravaggio, autore del dipinto “L’adorazione dei pastori” della chiesa di Santa Maria della Concezione di Messina, in cui, l’invenzione letteraria vuole che Maddalena, la protagonista, abbia prestato il volto della Madonna.

PAGINE:          232
FORMATO:     14 x 21
LEGATURA:    brossura fresata
COPERTINA:   flessibile
ISBN:               9-788863-490145

Molar le corde al giubilo
close

Il libro racconta e analizza, in sequenza calendariale, le principali feste popolari della tradizione veronese, alcune ancora vive, altre in parte o del tutto dimenticate. Quelle prese in esame sono 11, suddivise e aggruppate in Feste di Carnevale, di Primavera, Festa del solstizio d’estate, Feste del solstizio d’inverno.

Le Feste di Carnevale comprendono, oltre al glorioso Venerdì Gnoccolar, il Luni Pignatar e La Renga di Parona, manifestazioni che per storia e cararatteristiche si collocano nel solco di una lunga tradizione folclorica italiana ed europea.  A queste si aggiungono altre due feste, che pur cadono durante la Quaresima, ma sono a pieno titolo parte integrante del “tempo carnevalesco”: Il palio di Verona, nella “domenica di tutto il popolo” (dominica totius populi), e la Vecchia di Mezza Quaresima, che interrompeva per un giorno il periodo di astinenza e di digiuno. Le Feste di Primavera includono San Valentino, la Domenica delle Palme o degli Ulivi con la Festa della musseta di Santa Maria in Organo, e la Pasqua. La Festa del solstizio d’estate  celebra la notte di San Giovanni alla Fontana del Fero. Completano il ciclo le Feste del solstizio d’inverno con Santa Lucia e il Natale.

Nella descrizione del rito-spettacolo di ogni festa si evidenziano di volta in volta gli elementi folclorici che rimandano a un sostrato culturale precristiano, e i nuovi significati acquisiti con l’avvento del Cristianesimo. Per una lettura più approfondita, credenze, usanze, mitologie e ritualità popolari specifiche del territorio veronese, sono messe a confronto con quelle di altri paesi europei che presentano sorprendenti analogie e contribuiscono al contempo a illuminare aspetti della tradizione nostrana. Una puntuale attenzione è riservata agli echi che le feste hanno avuto in campo letterario e poetico, con citazioni di opere e autori ( Virgilio, Ovidio, Dante, Shakespeare, Rabelais, Goethe, Pascoli, D’Annunzio….).

Di straordinario valore documentario e fecondi di spunti interpretativi sono stati in particolare due poeti veronesi: Berto Barbarani e il “macaronico” Gianfrancesco Dionisi, massimo cantore del Baccanale scaligero.

Le illustrazioni di Giancarlo Zucconelli contrappuntano, nella successione dei capitoli, il percorso narrativo facendo rivivere la scena centrale o i momenti più significativi e spettacolari della festa, con suggestivi scorci della città.

 

PREZZO        € 38,00
PAGINE         160
FORMATO    42.3 x 30.3 cm
LEGATURA   brossura con sovracopertina
ISBN              978-88-6349-033-6

Italo Calvino e gli anni delle canzoni
close

In occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Italo Calvino (Siena, 19 settembre 1985), un omaggio pubblicando un inedito,  una rivisitazione di una tra le più particolari e meno conosciute opere della sua produzione artistica.

 Il volume contiene i testi delle otto canzoni scritte da Calvino presentati e commentati da Enrico de Angelis, forse il miglior conoscitore della musica d’autore italiana; due contributi non meno autorevoli di Paola Azzolini e Annalisa Piubello e un prezioso CD con le otto canzoni magistralmente interpretate dalla passionaria della canzone italiana Grazie De Marchi.

 Erano agli anni di “Cantacronache” (1958), la significativa sigla scelta da un gruppo di intellettuali torinesi (musicisti, scrittori e poeti) tra i quali appunto Calvino, e Liberovici, Fausto Amodei, Franco Fortini e altri, decisi ad elaborare un corpus di canzoni dal forte contenuto sociale, civile ed etico, dalla quali si sviluppò poi, tra l’altro, la canzone d’autore “impegnata” di De Andrè, Tenco, Guccini e altri.

 

PAGINE:          266
FORMATO:     14 x 21
LEGATURA:    brossura fresata
COPERTINA:   flessibile
ISBN:               9-788863-490121

Nel '36 avevo vent'anni e sono andato in Africa
close

"La voglia d'avventura, la disoccupazione in Italia, il fascino dell'esotico, la retorica fascista sull'Impero, eh sì, ci sarei andato anch'io!
E Carlo c'è andato. Via dalla disoccupazione, vent'anni in bocca e, perché no, la potenza di quel richiamo esotico e lontano. E le avventure non sono mancate, l'amore di Selam, l'orrore della repressione fascista, i lunghi viaggi dal mare all'altipiano in una girandola di episodi ora divertenti ora tragici. Poi la guerra, la prigionia in Tanganika, l'incontro con Aisha nell'incanto dell'Africa Equatoriale.”

Prezzo € 14,00
Pagine 132
Formato 14 x 21,30
Legatura brossura fresata
Copertina con alette
ISBN 9788863490459


Al Momento Opportuno
close

Un giallo appassionante ambientato in Liguria, vincitore del concorso Giallo Ferrara 2015.
A Lerici, nel corso di un autunno incredibilmente freddo, la giovane e affermata pittrice Tullia Renzi scopre il cadavere di due anziane signore e della loro domestica, tutte e tre torturate con strani segni sul viso simili a incisioni rituali. I sospetti degli investigatori, guidati dal giovane e prestante capitano Zani, si appuntano su un gruppo di conoscenti e amici che vivono l'uno accanto all'altro nella piccola ed elegante frazione della Rocchetta. Le indagini spaziano tra lontani episodi di guerra e infiltrazioni mafiose, tra rivalità spicciole e insospettate scoperte sugli indagati. Quando altre due donne, questa volta giovani, vengono assassinate con le stesse modalità, l'opinione corrente di trovarsi di fronte ad un maniaco serial killer, diviene sempre più pressante. La soluzione del caso arriverà appena in tempo ad evitare altre morti e sarà uno shock e una ferita per tutta la collettività.

Prezzo € 14,00
Pagine  192
Formato 14 x 21,30
Legatura brossura fresata
Copertina con alette
ISBN 9788863490442

Mino Milani Un grande scrittore d'avventura
close

La vita, l'opera e l'umanità del più grande scrittore d'avventura del secondo Novecento italiano raccontate da scrittori, sceneggiatori, disegnatori, illustratori, editori, figure di chiara fama.
Scriveva Gianni Rodari in Ritratto d'autore: "Mi sento domandare abbastanza spesso: - Perché non c'è più un Salgari? Perché non c'è più un Verne? Perché non ci sono più grandi scrittori d'avventure? Invece di rispondere, domando a mia volta: - Conoscete Mino Milani? Avete letto almeno uno dei suoi libri?"

Numero speciale della rivista Ilcorsaronero - Rivista Salgariana di letteratura popolare


A cura di Claudio Gallo, Roberto Fioraso, Giuseppe Bonomi

Prezzo € 8,00
Pagine 88
Formato 16 x 22,5
Legatura brossura fresata
Copertina semplice
ISBN 9788863490466

 

Il Paradosso del Videoclip
close

Contaminazione e autonomia di un linguaggio audiovisivo

Manuale d'istruzione per la lettura e soprattutto la scrittura di uno dei più complessi testi della forma audiovisiva.
Un percorso costruito attraverso un'eperienza pluridecennale diretta in tutti i settori del videoclip, dalla regia al montaggio, dalla scrittura alla produzione.

Pagine 272
Formato 14x21,5
Legatura brossura cucita
Copertina con alette
ISBN 9788863490473

A Lettere Maiuscole
close

Una intrigante storia di equivoci amorosi dove i protagonisti si rincorrono nel mondo virtuale delle chat. Un racconto ironico e spumeggiante con una serie di effetti grafici a sottolineare i momenti salienti della vicenda.

Brigantessa
close

La storia di una donna, una brigantessa che uccide e ama in ugual misura. Una saga che si dipana dai drammi irrisolti del Risorgimento Italiano percepito come stupro delle terre meridionali no al riscatto dalla barbarie nazifascista.
Un racconto storico di rara intensità dove la protagonista è una donna e la sua travolgente, selvaggia femminilità.

Da un Inferno all'Altro
close

Intrigante thriller vincitore nella sezione inediti del Festival Giallo Garda 2015.
Le cupe atmosfere noir di un piccolo centro della provincia italiana dove alla ne la verità non è sempre scontata.

GialloFerrara - Il concorso

Ed il vincitore è:

 

 

Al momento opportuno

di Maria Antonietta Maccioccu e Donatella Moresco

 

 

a presto con la pubblicazione…

 

 

 

 

 

Finalmente i nomi dei finalisti del concorso GialloFerace

 

I gruppi di lettura delle biblioteche Ariostea e Bassani di Ferrara e della Biblioteca Comunale di Copparo, hanno deciso quali saranno i finalisti del Concorso Giallo Ferace.

Ecco i nomi:

 

"Al momento opportuno"
di Maria Antonietta Macciocu e Donatella Moreschi

"Gioco di prestigio"
di Maria Luisa Bozzolo

"I mostri non esistono"
di Maria Trevisan

"Il berretto di Teodoro"
di Davide Nani

"Nel cono d'ombra"
di Paolo Delpino

"Scripta manent"
di Riccardo Landini

 

ora la parola passa alla giuria di qualità, costituita da Alessandra Selmi, Matteo Strukul, Gianluca Morozzi, Enrico Pandiani, Marcello Simoni, Claudio Gallo e lo staff di Betelgeuse. 


La giuria di qualità renderà noti i nomi dei tre finalisti il 26 giugno; la serata di premiazione – presentata dall'attrice e cantante Cristina Chiaffoni – sarà l'8 luglio a Copparo (FE).

 

Complimenti ai semifinalisti e in bocca al lupo per questa nuova fase del concorso. 

 

 

 

Bando del concorso:
                       

 Giallo Ferace

prima edizione

Il concorso letterario di
GialloFerrara e Betelgeuse Editore
dedicato ai romanzi gialli inediti

Con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Provincia di Ferrara, Comune di Ferrara, Comune di Copparo, Biblioteche e Archivio storico di Ferrara, Fondazione Teatro De Micheli di Copparo, Istituto d’Arte “Dosso Dossi”, Ferrara Terra&Acqua, Associazione Gruppo del Tasso, Giramenti.com

In collaborazione con Betelgeuse Editore, Ibs.it Bookshop e Libreria la Feltrinelli di Ferrara

Ferace in quanto concorso creativo, Ferace perché la gara ha regole ben precise e due giurie distinte a scandirne gli step. Giallo Ferace è una disputa letteraria che si prefigge di premiare il miglior romanzo giallo inedito tra quelli inviati all'indirizzo email del concorso. E' prevista una quota d'iscrizione fissata in 10,00 euro a testo presentato, da saldare all'invio del dattiloscritto tramite bonifico sul conto corrente bancario intestato ad Associazione Gruppo del Tasso, Unipol Banca Ferrara, IBAN IT03 K031 2713 0000 0000 0001 574 (causale “Concorso Giallo Ferace”).

Cosa inviare:
un romanzo giallo inedito compreso tra 150 e 220 cartelle editoriali standard.

Il testo – da inviare esclusivamente in formato pdf all'indirizzo concorso@betelgeuseeditore.it – deve rientrare tra le 150 e le 220 cartelle editoriali standard: per cartella editoriale standard s'intende una pagina A4 da 30 righe di 60 battute, per un totale di 1800 battute (spazi inclusi).

Per ottenere agevolmente una cartella editoriale standard occorre scegliere il carattere Courier o Courier New corpo 12; impostare i margini del foglio a 2.80 cm per i lati destro e sinistro, 2.50 per quelli superiore e inferiore; settare l'interlinea a 1.5. Il corpo del testo va giustificato.

Il romanzo deve essere inedito

Il romanzo dovrà essere assolutamente inedito, e con ciò s'intende mai pubblicato totalmente o in parte, con o senza codice ISBN, su carta o in ebook.

Alla mail con testo e sinossi va aggiunto il riscontro della tassa d'iscrizione

Una volta effettuato il bonifico, occorre scansionare la ricevuta e inviarla in allegato assieme al testo e alla sinossi.

Termine d’invio:
il romanzo inedito va spedito alla mail del concorso entro e non oltre la mezzanotte di
martedì 31 marzo 2015

Il termine d'invio del pdf è fissato per la mezzanotte di martedì 31 marzo 2015. L'email col testo andrà inviata all'indirizzo concorso@betelgeuseeditore.it, accludendo una breve sinossi non più lunga di una cartella e la scansione del bonifico. Il pdf deve riportare il titolo dell'opera, mentre il nome dell'autore apparirà solo nella sinossi. Questo garantirà l'assoluto anonimato fino al termine del primo step. Tutti i pdf che conterranno il nome dell'autore e tutti gli invii che non saranno accompagnati da sinossi e/o dalla scansione del bonifico verranno immediatamente esclusi dal concorso e l'iscrizione non sarà rimborsata. 

Svolgimento del concorso

I testi inviati alla mail di Giallo Ferace saranno presi in carico e visionati dalla segreteria del concorso, coordinata da Gaia Conventi. La segreteria avrà il compito di stabilire che il materiale pervenuto sia in linea con quanto chiesto dal bando. I componenti della segreteria non fanno parte delle due giurie e non renderanno pubblici i nomi dei partecipanti per l'intera prima fase del concorso.

La giuria dei lettori – scelti nelle biblioteche Ariostea e Bassani di Ferrara e Biblioteca Comunale di Copparo – valuterà i dattiloscritti nella loro versione anonima. A gestire i contatti tra le biblioteche e a garantire il regolare svolgimento della valutazione sarà Patrizia Lucchini, responsabile della Biblioteca Comunale di Copparo. 

Primo step:
la giuria dei lettori sceglie i migliori sei tra i romanzi arrivati alla mail della segreteria 

Stabiliti i sei romanzi inediti meritevoli di passare alla fase successiva e alla lettura della giuria d'esperti, composta da 

Enrico Pandiani
Matteo Strukul
Gianluca Morozzi
Marcello Simoni
Alessandra Selmi
Andrea G. Pinketts
Claudio Gallo
staff di Betelgeuse Editore

venerdì 15 maggio 2015 ne verrà data comunicazione agli interessati tramite email, online – sul sito e sulla pagina Facebook di GialloFerrara e sul sito di Betelgeuse Editore – e sulle pagine culturali dei quotidiani ferraresi.

Secondo step:
la giuria di esperti sceglie i tre finalisti

La giuria d'esperti stabilirà i primi tre classificati – che verranno resi noti venerdì 26 giugno con le modalità già descritte – e mercoledì 8 luglio 2015 premierà il vincitore a Copparo (FE) in piazza della Libertà, durante una manifestazione pubblica che vedrà presenti i finalisti e la giuria di esperti.

GialloFerrara e Betelgeuse Editore si impegnano a dare ampio risalto alla premiazione, online e sulla carta stampata.

Premi

Il miglior romanzo inedito di Giallo Ferace verrà pubblicato – in maniera totalmente gratuita e con regolare contratto d'edizione – da Betelgeuse Editore entro sei mesi dalla premiazione. Il secondo e il terzo classificato saranno omaggiati con buoni spendibili nelle librerie Feltrinelli e IBS di tutta Italia. I tre finalisti riceveranno un attestato di partecipazione e saranno ospiti di GialloFerrara in una struttura alberghiera che verrà comunicata per tempo. Le spese di viaggio sono invece a carico dei partecipanti.

 Inoltre

Il romanzo vincitore della prima edizione di Giallo Ferace si avvarrà della copertina disegnata dal vincitore del concorso grafico indetto da GialloFerrara per gli studenti dell'Istituto d’Arte Dosso Dossi di Ferrara.

L'indirizzo concorso@betelgeuseeditore.it, oltre a ricevere i testi dei partecipanti, sarà attivo per chiarire ogni dubbio circa lo svolgimento di Giallo Ferace.

Il giudizio di entrambe le giurie è insindacabile, in caso di controversie è competente il Foro di Ferrara. La partecipazione al concorso implica la totale accettazione del presente bando e l'obbligo di presenza alla premiazione per i tre finalisti. Qualora uno dei finalisti dovesse declinare tale onere, la sua partecipazione a Giallo Ferace sarà da ritenersi annullata e la finale sarà disputata tra i finalisti presenti. 

Trattamento dei dati personali

In relazione agli artt. 13 e 23 del D.Lg n. 196/2003 recanti disposizioni a tutela delle persone e altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, vi informiamo che i vostri dati anagrafici, personali e identificativi saranno inseriti e registrati nell’archivio della segreteria di FE-race e utilizzati esclusivamente ai fini inerenti il concorso in oggetto. I dati dei partecipanti non verranno comunicati o diffusi a terzi. L’interessato potrà esercitare tutti i diritti di cui all’art. 7 del D.lgs 196/2003 e potrà richiederne gratuitamente la cancellazione o la modifica scrivendo all'indirizzo concorso@betelgeuseeditore.it.

 

Betelgeuse Editore - Viale Cristoforo Colombo, 29 - 37138 Verona
info@betelgeuseeditore.it - tel. fax 045 519879 - P.I. 04109810236